UN CALICE DI SCIENZA

Letture e dialoghi tra scienza e letteratura

 

Un ciclo di appuntamenti in cui il momento dell’aperitivo diventa l’occasione per leggere brani di alcune opere letterarie  allo scopo di fornire spunti di dialogo con i ricercatori che interverranno e con il pubblico.

Moderatrice dei vari appuntamenti sarà Maria Teresa Carbone, giornalista, autrice e organizzatrice culturale.

ingresso singolo evento comprensivo di aperitivo 15 euro

(per i nostri associati 10 euro)

Terzo  appuntamento

mercoledì 27 aprile, ore 17.30 – 20

Il linguaggio dei delfini:

quando gli animali ci insegnano a comunicare

Da sempre i delfini hanno affascinato l’uomo. Ripercorrendo la loro storia evolutiva si può capire meglio il loro fantastico adattamento all’ambiento marino e scoprire i meccanismi che hanno sviluppato per poter comunicare e orientarsi sott’acqua.

Diversamente da quanto definito da Jacques Cousteau, l’ambiente marino è tutt’altro che “il mondo del silenzio”. Infatti, le interazioni acustiche sono numerose e fondamentali alla vita sociale dei cetacei sia intesi come specie, sia nei rapporti che essi hanno tra di loro.

La gestione di questi animali in ambiente controllato è cambiata radicalmente dal suo esordio negli anni ’60. Ciò ha permesso di facilitare i controlli veterinari che ne assicurano la perfetta salute ma consente anche di fornire ad essi l’attività fisica e mentale di cui hanno bisogno. I parallelismi con i meccanismi che codificano i nostri modi di comunicare metteranno in luce alcuni automatismi che usiamo tutti i giorni per rapportarci gli uni con gli altri senza neanche accorgercene…

Julien Delabye,

Nato in Francia, in una piccola cittadina sulle coste della Normandia, sviluppa da giovanissimo una grande passione per gli animali e per il mondo marino. Durante i suoi studi universitari effettua vari tirocini al parco acquatico Marineland di Antibes, sulla Costa Azzurra, dove inizia la sua formazione come addestratore di mammiferi marini lavorando con delfini, foche, leoni marini ma anche pinguini.

Nel 2006 ottiene un Master I in Biologia e Ecotossicologia all’Università di Le Havre, ma quando giunge il momento della scelta tra una carriera nella ricerca e il mondo degli zoo, segue il cuore partendo nuovamente per il sud della Francia. Nel 2007 per poter proseguire e sviluppare il suo percorso professionale, arriva in Italia per lavorare all’Acquario di Genova occupandosi in un primo tempo di delfini, foche, pinguini, lamantini e rettili, per poi dedicarsi esclusivamente ai delfini come addestratore senior dal 2013.

Modulo iscrizione

Il linguaggio dei delfini: quando gli animali ci insegnano a comunicare.